Amalfi

Il giorno del giudizio, per gli Amalfitani che andranno in Paradiso, sarà un giorno come un altro

Renato Fucini -

La leggenda narra che la città venne costruita come tributo d’amore da parte di Ercole alla sua amata, che di nome faceva proprio Amalfi e che aveva gli occhi di un colore blu intenso proprio come quello del mare. La fanciulla ebbe una morte prematura ed Ercole la volle seppellire per l’appunto in un luogo bellissimo ed è proprio sulla sua tomba che essi fondò la città di Amalfi.

Si tratta di una leggenda ma che racconta al tempo stesso quanto Amalfi con il suo bellissimo mare sia una città dove si respira l’amore. In realtà si tratta della più antica Repubblica Marinara Italiana, una delle perle del sud Italia, luogo simbolo della Costiera Amalfitana, che ancora oggi incanta come ai tempi del Grand Tour.

La dolcezza del clima e le bellezze naturali, il senso profondo dell’architettura mediterranea si rivela nelle sue case bianche abbracciate le une alle altre, nei vicoli che si immergono nell’ombra fresca dei sottoportici, nelle torri di guardia come la Torre Saracena, nello spettacolare  Duomo monumento simbolo della città, che si eleva maestoso sulla piazza a cui è collegato dalla famosissima Scalinata di Sant’Andrea, sogno di ogni coppia di sposi

Sposarsi ad Amalfi significa realizzare il proprio sogno in uno scenario unico al mondo, che profuma di tradizione e di cultura. Ville a picco sul mare, raffinatissimi hotel con spiagge private, Ristoranti stellati, Antichi Conventi oggi trasformati in Wedding location di lusso coinvolgeranno l’ospite in un mix di eleganza e genuinità e saranno artefici di un attimo fuggente fatto per essere ricordato.

Le Strutture